Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Lo rivela l'Istat

Economia: produzione industriale ferma nel 2011


Economia: produzione industriale ferma nel 2011
11/02/2012, 11:02

ROMA - A dicembre 2011 l'indice destagionalizzato della produzione industriale aumenta dell'1,4% rispetto a novembre. Nella media del trimestre ottobre-dicembre l'indice scende del 2,1% rispetto al trimestre precedente.
 
Corretto per gli effetti di calendario, in dicembre l'indice diminuisce in termini tendenziali dell'1,7% (i giorni lavorativi sono stati 20, contro i 22 di dicembre 2010). Nella media dell'intero 2011 la produzione segna una variazione nulla rispetto all'anno precedente.
 
Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a dicembre 2011, una crescita tendenziale del 3,2% per i beni strumentali. Tutti gli altri raggruppamenti risultano in calo: del 10,3% per l'energia, del 3,6% per i beni intermedi e dello 0,8% per i beni di consumo.
 
Rispetto a dicembre 2010, i settori dell'industria che presentano una crescita più accentuata sono l'attività estrattiva (+11,8%), la fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+10,1%), la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+7,2%).
 
Tra i settori in calo, quelli che in dicembre registrano le diminuzioni tendenziali più ampie sono la fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria (-12,9%), la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-12,0%) e le industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-10,9%).

Fonte: Istat

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©