Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il presidente: "Pronti a cogliere nuove opportunità"

Exor: John Elkann è il nuovo amministratore delegato


Exor: John Elkann è il nuovo amministratore delegato
12/02/2011, 18:02

TORINO – Dopo aver ricoperto nel giro di pochissimi anni, le cariche di presidente della Fiat, di Exor e dell’accomandita di casa Agnelli, John Elkann, da pochissime ore, ha assunto anche la carica di amministratore delegato proprio di Exor.
La nuova organizzazione, che punta decisa su Torino, sposta lo sguardo anche sui mercati esteri, con preferenze per America e Asia. Gli investimenti e le operazioni finanziarie, saranno però gestite sempre dalla casa madre torinese.
“Le nomine annunciate rappresentano un importante passo avanti per la società – ha spiegato Elkann – sono convinto che Exor abbia oggi tutto ciò che serve per cogliere nuove opportunità e affrontare le sfide che abbiamo davanti”. Negli Stati Uniti, sarà poi Alessandro Nasi, socio accomandatario, a fare da interlocutore con i tanti utenti americani. La sua funzione “sarà fondamentale per rafforzare e ampliare il nostro impegno negli Usa. La sua esperienza e le sue qualità – sottolinea ancora il primogenito di Margherita Agnelli – saranno davvero importanti per noi”.
Nuovo responsabile delle attività di investimento, soprattutto fuori dall’Italia, Tobias Brown, al quale Elkann rinnova la sua fiducia. “Ci conosciamo da alcuni anni, durante i quali ci siamo scambiati molte idee in fatto di investimenti: ora possiamo finalmente lavorare insieme”.
A Sant’Albano, che dopo cinque anni, lascia il posto in favore proprio del nipote dell’avvocato Agnelli, affidata invece la presidenza della Cushman & Wakefield. Al suo fianco, con l’incarico di amministratore delegato, Glen Rufrano. Avranno, il delicato compito, di far espandere le attività della società in tutto il mondo.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©