Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Farmacisti, ultime novità sul piano previdenziale


Farmacisti, ultime novità sul piano previdenziale
24/04/2012, 19:04

Interessante incontro dibattito sulla previdenza all’ordine dei farmacisti di Napoli. Per l’occasione, il presidente Vincenzo Santagada ha convocato Emilio Croce, al vertice dell’istituto previdenziale di categoria (Enpaf). Al centro del dibattito le nuove disposizioni in tema di trattamenti pensionistici e la prossima riforma previdenziale dei farmacisti a cui hanno fatto cenno anche gli  interventi del dott. Marco Lazzaro, direttore generale dell’ente, e di Michele Di Iorio, presidente della Federfarma Napoli. “ L’Enpaf non avrà nessun problema a rispettare l’articolo 24 del decreto salva Italia che impone alle Casse di previdenza privatizzate di dimostrare l’equilibrio tra entrate e uscite previdenziali in una proiezione a 50 e non più a 30 anni”così ha ribadito nel suo intervento il dott. Croce. Con la prossima riforma, ha continuato Croce, verrà innalzata l’età pensionabile degli iscritti per avere i conti in sempre ordine. Durante l’incontro si è discusso anche della liberalizzazione del settore che inevitabilmente porterà ad un aumento dei farmacisti in attività, soggetti quindi alla assicurazione previdenziale dell'Enpaf. I nuovi iscritti però, se da una parte faranno lievitare il numero degli assicurati, dall’altra faranno diminuire il reddito medio degli iscritti. Ma l’Enpaf è già corsa ai ripari garantendo la sostenibilità della spesa pensionistica fino a 50 anni, evitando che i contributi degli iscritti siano collegati al loro reddito professionale. I presenti all’evento hanno potuto approfittare della postazione mobile del database dell’Enpaf per valutare la propria posizione previdenziale. A conclusione dell’incontro, Vincenzo Santagada ha ricordato infine gli appuntamenti di maggio con il prof. emerito Luigi Carratù (Osp. Monaldi-Infezioni del tratto respiratorio) e con il prof. Francesco Corcione (Osp. Monaldi-Aspetti legati alla chirurgia laparoscopica).
 


 

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©