Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Forte calo di presenze nelle strutture ricettive

Federalberghi, agosto “nero” per turismo in Italia

Bernabò Bocca: "prima volta nella storia”

Federalberghi,  agosto “nero” per turismo in Italia
06/09/2012, 11:22

ROMA – Agosto mese “nero” per il turismo italiano. Per la "prima volta nella storia” si è registrato un calo di presenze complessive degli alberghi (-1,1%), composto da un -3% di italiani ed un +2,1% di stranieri. Lo afferma il Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando i dati relativi al monitoraggio mensile effettuato dalla Federazione. "L'andamento del turismo alberghiero italiano a luglio ed agosto di quest'anno (rispetto allo stesso periodo del 2011) fa segnare un risultato a due velocità", ha spiegato  Bocca: "Luglio ha mostrato una flessione complessiva delle presenze alberghiere pari al 5%, caratterizzata da un -8,9% di italiani ed un +0,2% di stranieri". Il bimestre luglio/agosto ha pertanto segnato un -6% di italiani ed un +1,1% di stranieri. E’ comunque un'Italia a due velocità nel turismo, fa notare l’associazione di categoria,  ma non divisa tra nord e sud: tra le regioni che crescono, infatti, ci sono la Campania (+2,4%), seguita dalla Sicilia (+0,6%) e dal Veneto (+0,2%). Tengono Emilia Romagna e Trentino Alto Adige, mentre il calo maggiore si registra in Friuli Venezia Giulia (-11,8%), Toscana (-10,6%), Sardegna (-7,1%) e Puglia (-6%). In calo anche Piemonte (-4,8%), Liguria (-2,9%), Lazio (-2,8%), Lombardia (-0,8%). I  dati di Federalberghi si riferiscono ad alcune regioni a maggiore vocazione turistica.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©