Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

"Una giornata al mare costa più di 50 euro a famiglia"

Federconsumatori Campania, al via i consigli per i bagnanti

La media per un ombrellone e un lettino è di 14 euro

Federconsumatori Campania, al via i consigli per i bagnanti
15/06/2011, 15:06

NAPOLI - Il bel tempo sembra essere proprio arrivato. Si affollano le spiagge napoletane in questi giorni e le famiglie campane iniziano già a fare i conti per “durare” tutta la stagione estiva. Secondo il rapporto di Federconsumatori, lettini, ombrelloni, panino ed una bottiglia d'acqua, verrebbero a fare circa cinquanta euro per una famiglia composta da quattro persone. «Nonostante il prezzo sia elevato – nota Rosario Stornaiuolo, presidente della Federconsumatori Campania – non ci sono stati significativi aumenti rispetto all'anno scorso. I gestori dei lidi, però, dovrebbero tener conto di una serie di fattori: innanzitutto che l'economia è in calo, quindi anche i portafogli delle famiglie, che quest'anno sono riuscite a mettere pochissimo da parte per l'estate, trovando quindi delle formule per far risparmiare l'utente che vuole godersi un po' di mare». I prezzi, ovviamente, variano da lido a lido e soprattutto di zona in zona. La media per un ombrellone ed un lettino è di circa 14 €. Il costo va a salire se la zona scelta è Marechiaro, dove il “valore” di un lettino arriva addirittura a 13 €, standard quello dell'ombrellone: 5 €. A battere il record del risparmio è Bacoli, dove un lettino ed un ombrellone vengono a costare dieci euro, in quel caso, però, bisogna fare i conti anche con parcheggio ed eventuale pranzo in spiaggia. Quindici euro fisse, invece, per chi ha voglia di una giornata al mare da “vip”: piscina, solarium, sauna ed ombrellone, tutto nell'area privé. Costi, ovviamente, che sono sensibili a seconda dei mesi. Secondo il rapporto di Federconsumatori Campania, infatti, la maggior parte degli stabilimenti balneari aumenterà il tariffario per il mese di agosto e, per chi ha voglia di un bagno la giornata del 15 agosto conviene prenotare. Ad incrementare i costi della giornata, inoltre, panino, bibite e caffè, che per una famiglia di 4 persone sono circa 21€. «Esistono alcuni modi per risparmiare – continua Stornaiuolo – anche se limitate e circoscritte ci sono spiagge libere a costo zero; bisogna organizzarsi autonomamente per il pranzo, quando si può, preparando dei panini prima di partire o non abbandonando l'idea della frittata di maccheroni. Chi invece non vuole rinunciare alla comodità dello stabilimento balneare potrà sfruttare le offerte promozionali, dall’Happy hour, dove si risparmia in media il 34%, agli “sconti comitiva” (-56%). Da non dimenticare è la benzina: fare rifornimento di carburante presso le “pompe bianche” (l’elenco è disponibile gratuitamente sul sito Federconsumatori, ndr), presso le quali si possono risparmiare 8-9 centesimi al litro».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©