Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Federcontribuenti: "Equitalia, non basta recidere il contratto"


Federcontribuenti: 'Equitalia, non basta recidere il contratto'
18/05/2012, 13:05

Diego Armando Maradona non può e non deve diventare il simbolo della lotta contro Equitalia. Chiedere la chiusura dell'agenzia della riscossione non basta, è il governo con leggi e norme ad armare la mano di Equitalia contro i cittadini. Per questo Federcontribuenti, prima organizzazione in Italia, ha presentato una Legge – Delega in parlamento, grazie al senatore Pedica, per la riforma del sistema della riscossione. Sull'onda dell'emotività, molte amministrazioni comunali stanno decidendo di liberarsi di Equitalia, contemporaneamente, le stesse amministrazioni, invece di gestire in proprio la riscossione, stanno costituendo nuove società stile Equitalia. Senza cambiare le leggi che regolamentano la riscossione è inutile e controproducente affidare la riscossione a nuove società che comunque agiranno seguendo le stesse norme di Equitalia. In questi giorni l'Anci ( Associazione Nazionale Comuni Italiani ), sta lavorando alla creazione di una società di scopo per la riscossione dei tributi locali, mentre alcune regioni stanno costituendo società per la riscossione dei tributi e delle imposte regionali, anche la Campania. Un moltiplicarsi di iniziative che non risolvono il problema, non lo affrontano nemmeno e che quindi non tuteleranno i contribuenti. Senza riuscire a riformare il sistema della riscossione, con nuove norme che annullino gli abusi e le persecuzioni e gli enormi tassi di interesse applicati sulle cartelle, senza riuscire ad annullare la norma che prevede una rateizzazione del debito senza rispettare il reddito di chi vuol pagare ma anche vivere. Senza obbligare la riscossione a tener conto delle prescrizioni sui tributi che invece vengono accreditate nei tribunali con sentenze chiare e univoche salvando la vita a cittadini. Senza impedire che intere aziende vengano confiscate, che i conti correnti vengano pignorati, parlare di nuove società per la riscossione è inutile e controproducente. Maradona avrà certo più torti di quanti gliene imputa Equitalia, ma, accostarlo o identificarlo con la tragedia di milioni cittadini alla fame è indecoroso. La Federcontribuenti chiederà ufficialmente l'apertura di un tavolo di concertazione con Regione Campania e comuni per individuare azioni di tutela dei contribuenti e giuste misure per la riscossione con quanti vorrebbero rientrare dai debiti contratti anche a causa della crisi economica, ma che invece ricevono solo intimazioni e pignoramenti. Inoltre cercherà di trovare negli amministratori una possibile collaborazione: come Federcontribuenti, siamo disponibili ad illustrare ogni possibilità concreta e attenta anche ai bisogni delle amministrazioni in materia riscossione. In 135 giorni abbiamo avuto 47 suicidi, ora la tragedia inizia a spostarsi al sud. Ai numeri della Federcontribuenti aumentano le richieste di aiuto di imprenditori e contribuenti dalla Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©