Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Investimenti per 500 mln di dollari

Fiat: la 500 arriva in Messico


Fiat: la 500 arriva in Messico
08/02/2010, 21:02

ROMA – La Fiat 500 sbarca in Messico. La produzione inizierà nel dicembre 2010 con un investimento di 550 milioni di dollari che servirà per riattrezzare lo stabilimento Chrysler di Toluca che tenta di uscire con questa operazione dalla crisi che lo ha colpito a giugno. L’annuncio arriva dall’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne che ha dichiarato: “La produzione della Fiat 500 inizierà a partire da dicembre”. Un investimento che creerà 500 posti di lavoro -  ha sottolineato poi Marchionne -.  La fabbrica della Chrysler di Toluca in Messico, che occupa circa 2.000 persone, è stata scelta per produrre la 500 destinata ai mercati di Oltreoceano. L’amministratore delegato della Fiat ha accompagnato il presidente Felipe Calderon, in visita allo stabilimento di Toluca, cittadina a circa settanta chilometri da Città del Messico. Con loro anche il ministro dell’economia, Gerardo Ruiz Mateos, il governatore dello stato del Messico, Enrique Pena Nieto e l’ambasciatore italiano, Roberto Spinelli.
Una scelta strategica: il Messico si trova in una posizione ideale, punto di collegamento tra il Nord America, da cui il marchio Fiat manca dal 1983, e l’America Latina, dove invece il Lingotto ha già una  posizione consolidata, oltre che un’ampia e radicata rete commerciale. Le 500 che verranno prodotte saranno più di 100.000 all’anno, destinate metà al Nord America e metà all'America del Sud, in particolare al Brasile, mercato in cui la Fiat è leader nella produzione e nelle vendite. Un importante passo verso la conquista dei mercati americani.

 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©