Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ora la società italiana ha oltre il 65% della casa americana

Fiat paga 200 milioni di dollari per il 3,3% di Chrysler


Fiat paga 200 milioni di dollari per il 3,3% di Chrysler
03/01/2013, 21:00

DETROIT (USA) - La Fiat ha annunciato di aver esercitato il suo diritto di acquisto di una tranche di azioni della Chrysler - pari al 3,3% - di proprietà del sindacato dei lavoratori della società automobilistica (Uaw). L'importo non è ancora quantificato, dato che, per accordi presi in precedenza, si dovrà eseguire un complicato calcolo per stabilire la cifra esatta. Tuttavia nel comunicato la Fiat specifica che dovrà pagare 1,98 milioni di dollariper acquistare questa tranche. Questo mentre è ancora in corso la causa tra la Uaw e la Fiat per lò'importo pagato per un'altra tranche pari al 3,3% del capitale azionario della fabbrica automobilistica americana. 
Con questa acquisizione il Lingotto ha il 65,17% delle azioni. L'acquisto è considerato propedeutico alla fusione tra Chrysler e Fiat, anche se - visti i risultati degli ultimi anni della società italiana, appare più probabile uno svuotamento e una monetizzazione - per quanto possibile - del Lingotto per poi usare le risorse per ricapitalizzare la Chrysler. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati