Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

La notizia è stata confermata anche dal Lingotto

Fiom: "La Fiat vuole chiudere Melfi fino al 2014"


Fiom: 'La Fiat vuole chiudere Melfi fino al 2014'
15/01/2013, 13:54

MELFI (POTENZA) - La Fiat riduce ancora la produzione in Italia. Sotto la scure questa volta ci finisce l'impanto di Melfi: tutti i lavoratori verranno messi in cassaintegrazione straordinaria fino al 2014. Ben due anni di purgatorio per i dipendenti. 
Lo annuncia la Fiom, che si dice preoccupata, dato che non c'è nessuna notizia di investimenti; per cui la cassa integrazione rischia di diventare qualcosa di peggio. E soprattutto, sottolinea il sindacato, va chiesto "alla Fiat e anche alle istituzioni regionali la massima trasparenza nella gestione della Cigs al fine di garantire la rotazione al lavoro di tutti i lavoratori, per impedire come avvenuto a Pomigliano discriminazioni e perdite salariali a danno dei lavoratori". 
La Fiat conferma la decisione: "Oggi è stata fatta una dichiarazione ufficiale che era scontata: per fare gli investimenti che abbiamo annunciato sono necessari importanti interventi di ristrutturazione. Si faranno due automobili completamente diverse dalla Punto, e servirà intervenire per la lastratura, la verniciatura e ancora di più per il montaggio, perché i componenti sono diversi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©