Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Fisco, 5 per mille: c'è tempo fino al 2 febbraio


Fisco, 5 per mille: c'è tempo fino al 2 febbraio
31/01/2009, 15:01

Ultimi giorni per regolarizzare le domande per accedere ai fondi del 5 per mille 2006 e 2007. Gli enti del volontariato e le Onlus, che hanno presentato la domanda di iscrizione e sono stati in seguito esclusi per mancato o tardivo invio della dichiarazione sostitutiva, o per averla prodotta in maniera incompleta, possono regolarizzare la propria posizione entro il 2 febbraio 2009 (termine prorogato dal dl 207/2008). Lo comunica l'Agenzia delle Entrate. La regolarizzazione riguarda gli enti che avevano prodotto tempestivamente la domanda di iscrizione nell'elenco del volontariato del 5 per mille per gli esercizi finanziari 2006 e 2007 e che, per inadempienze procedurali, sono stati inseriti nell'elenco dei soggetti esclusi dal beneficio pubblicato sul sito dell'Agenzia delle Entrate. I rappresentanti legali degli enti esclusi per mancata produzione della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà o per aver prodotto la stessa in maniera incompleta possono effettuare l'adempimento omesso (es. mancata allegazione copia documento di identita', mancata sottoscrizione, utilizzo di modulo non conforme e privo delle indicazioni necessarie, ecc.) e regolarizzare la propria posizione. A tale fine devono trasmettere, a mezzo raccomandata r/r, alla direzione regionale dell'Agenzia delle Entrate nel cui ambito hanno la propria sede legale, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il perdurare del possesso dei requisiti previsti. Per l'anno 2006, la dichiarazione va redatta su modulo conforme al modello, mentre per l'anno 2007 la dichiarazione va redatta su modulo conforme al modello e devono essere spediti entrambi, a pena di decadenza, entro il 2 febbraio 2009. I modelli sono reperibili sul sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione Focus/5 per mille. Gli enti esclusi per motivi di carattere procedurale per entrambe le annualità 2006 e 2007, devono produrre due dichiarazioni sostitutive di atto notorio utilizzando i rispettivi moduli previsti per le annualità di riferimento e allegare a ciascuna di esse fotocopia del documento di identità del legale rappresentante che sottoscrive. Le dichiarazioni vanno inviate con due distinte raccomandate r/r alla direzione regionale competente dell'Agenzia delle Entrate.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©