Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

In calo anche l'IVA dell'8%

Fisco: a novembre entrate in calo del 3,9%


Fisco: a novembre entrate in calo del 3,9%
13/01/2010, 12:01

ROMA - Il Ministro delle Finanze ha reso noti i dati delle entrate fiscali nel periodo gennaio-novembre del 2009. Esse sono state di poco superiori ai 365 miliardi di euro, con un calo del 3,9% (pari a quasi 14 miliardi in meno) rispetto al medesimo periodo del 2008. Anche l'Iva è in calo, del - 8,4%, un calo molto sostanzioso.
Nella nota contenente questi dati, il Ministero fa presente che "L'effetto è sostanzialmente imputabile all'andamento delle imposte dirette, Ires e Ire, ed è giustificato sia dalla rateizzazione delle imposte versate in autoliquidazione, sia dal deterioramento del ciclo economico e dalla conseguente riduzione della base imponibile e, quindi, del gettito. Le imposte indirette presentano un leggero miglioramento rispetto al periodo gennaio ottobre (-4,8%): la tenuta è determinata dal risultato positivo dell'Iva che, per il quinto mese consecutivo, registra un tasso di variazione cumulato in miglioramento rispetto al periodo precedente: -11.0% a luglio, -9,6% ad agosto, -9,3% a settembre, -8,7% a ottobre, e -8,4% a novembre".
In realtà la differenza era enorme perchè a luglio 2008 c'era ancora l'abbrivio delle politiche economiche del precedente governo Prodi, che aveva impostato una situazione economica di crescita. Ma con la famosa "finanziaria triennale" di Tremonti cominciano gli effetti depressivi sulla nostra economia, ampliati poi dalla crisi che scoppiò ad inizio settembre con la crisi, negli Stati Uniti, del sistema bancario e che finì per colpire anche l'Italia. Ecco quindi spiegato l'avvicinamento dei valori IVA; che comunque continuano a dire della fortissima evasione fiscale in atto da parte di chi può decidere se versare allo Stato il dovuto o evadere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©