Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

C’è il nuovo redditometro

Fisco, nuova stretta sugli evasori

Sott controllo tutte le spese degli italiani

Fisco, nuova stretta sugli evasori
04/01/2013, 09:45

ROMA – Stretta sugli evasori fiscali:  entrerà in vigore il redditometro che sarà applicato già sull'anno di imposta 2009.

Il sistema dell'Agenzia delle Entrate, presentato nel novembre scorso, debutta in questi primi giorni del 2013 e determinerà il reddito delle persone fisiche vagliando oltre 100 voci di spesa.

Il sistema per ricostruire il reddito personale potrà basarsi sia su dati puntuali, come quelli ricavabili dalle stesse dichiarazioni dei redditi o dalle bollette pagate per le utenze, sia su valori ricavabili dall'anagrafe tributaria. E se questi valori non fossero disponibili, il Fisco  non si fermerà. Si passerà, in questo caso, alle spese medie calcolate dall'Istat ed esaminate per aree geografiche.

L'elenco degli indicatori cui si potrà ricostruire il reddito dei cittadini, sono state aggiornate attraverso un decreto emanato dal ministero dell'Economia.

Sotto i riflettori tutte le spese degli italiani dalle pay tv alle bevande, ai vestiti e scarpe, ai mobili ed elettrodomestici passando per i collaboratori domestici. Alla voce combustibili ed energia saranno passate al setaccio le spese per energia elettrica, gas e riscaldamento centralizzato.

Non esente dai controlli sarà il settore dei trasporti. Sotto esame ci sarà l’Rc auto, assicurazioni per incendio e furto, bolli, pezzi di ricambio, olio e lubrificanti, carburanti, manutenzione e riparazione di auto, moto, caravan, camper, minicar, natanti, imbarcazioni e aerei. Ancora spese per tram, autobus, taxi. Canone di leasing o noleggio di mezzi di trasporto.

Non saranno esclusi dai controlli, poi, anche le voci che riguardano l'acquisto di apparecchi per telefonia e le spese di traffico telefonico.

Per non parlare dell’istruzione. Sotto la lente di ingrandimento anche le spese sostenute per i libri e le tasse scolastiche e le rette per asili nido, scuola per l'infanzia, scuola primaria e secondaria, corsi di lingue straniere, corsi universitari, tutoraggio, corsi di preparazione agli esami, scuole di specializzazione, master. Inclusi anche soggiorni di studio all'estero e canoni di locazione per studenti universitari.

Tra le voci rilevanti per il redditometro ci sono in particolare i medicinali e le visite mediche.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©