Economia e finanza / Mercati

Commenta Stampa

Siamo ad un passo dall'essere considerati "junk bonds"

Fitch abbassa il rating dell'Italia: "Caos politico"


Fitch abbassa il rating dell'Italia: 'Caos politico'
08/03/2013, 19:18

ROMA - Anche l'agenzia di rating franco-statunitense Fitch declassa ild ebito pubblico italiano a BBB+, ad un passo dal livello dei junk bonds (titoli spazzatura). In questa è stata preceduta sia da Moody's (Baa2) e Standard  & Poor's (BBB+). 
Fitch spiega che la decisione è stata causata dal voto del 24 e 25 febbraio, ritenuto non decisivo, e dalla situazione politica estremamente confusa che c'è in Italia. Inoltre i dati macroeconomici sono peggiori del previsto: nessuna ripresa nel 2013, debito pubblico che a fine anno supererà il 130% del Pil (solo l'anno scorso le previsioni erabno al 125%), deficit ancora elevato. Per tutto questo, anche l'outlook è negativo; questo significa che si prevede che nei prossimi mesi ci saranno ulteriori downgrade del nostro Paese. 
Tuttavia Fitch fa presente che l'Italia rimane un Paese relativamente ricco e ha già fatto molto per risanare le casse statali; inoltre ha un sistema pensionistico sostenibile e un sistema bancario non toccato dalla crisi economica. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©