Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L'agenzia di rating giudica fragile l'esecutivo

Fitch pessimista sulla tenuta del governo Letta

"Letta rischia di non durare a lungo"

Fitch pessimista sulla tenuta del governo Letta
01/05/2013, 15:34

BRUXELLES - “La formazione di un nuovo governo è una cosa positiva per l’Italia, ma il Paese ha pochi margini di manovra sul risanamento dei conti e la nuova coalizione potrebbe non essere abbastanza forte o durare abbastanza a lungo per varare le riforme economiche e strutturali necessarie per far ripartire la crescita”.  Lo dice Fitch in una nota. Tali parole arrivano nel momento in cui Letta sta incontrando i presidenti dei maggiori paesi europei. Dopo la Merkel che si è detta fiduciosa, in questi minuti Letta sta parlando col premier francese Hollande. L’agenzia di rating Fitch spiega che la fragilità della coalizione di larghe intese “limita gli spazi di manovra per portare avanti riforme fondamentali che possano dare un impulso alla crescita”. Quindi, prosegue Fitch, le riforme strutturali ed economiche di cui ha bisogno il Paese potrebbero essere “difficili” da realizzare. Sottolinea, inoltre, che “la recessione in Italia è una delle più profonde nell’eurozona” e che “finora non ci sono segnali di ripresa”. Anzi, conclude l’agenzia, “il tasso potenziale di crescita dell’economia italiana nel medio-termine è basso anche rispetto agli standard europei”. Fitch lo stima intorno all’1%.  

 

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©