Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Niente declassamento invece per la Francia

Fitch pronta a declassare l'Italia, ma Piazza Affari sale del 3%


Fitch pronta a declassare l'Italia, ma Piazza Affari sale del 3%
10/01/2012, 19:01

MILANO - Una nuova tegola rischia di abbattersi sull'Italia, dal punto di vista economico: il declassamento del rating. L'agenzia Fitch minaccia di ridurre il rating dell'Italia, dall'attuale situazione di A+. Questo perchè, secondo l'agenzia di rating, manca all'Italia un muro di protezione, nel caso le cose vadano male. Insomma, la colpa dell'Italia sarebbe il fatto che è "too big to fail" (troppo grande per fallire). Nessuna prospettiva di declassamento per la Francia (che c'entri qualcosa il fatto che Fitch è di proprietà della  francese Fimalac - Financière Marc de Lacharrière?).
La notizia tuttavia è stata accolta con indifferenza a Piazza Affari, con l'indice FTSE Mib che è salito del 3,08%, sotto la spinta del titolo Unicredit, salito del 6,04%. Anche lo spread - cioè la differenza tra i titoli di Stato italiani a 10 anni e gli omologhi tedeschi - rimane più o meno stabile, scendendo a 525 punti, pari ad un interesse sui Btp a 10 anni del 7,1%

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©