Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Italia e Germania frenano la crescita globale

Fmi conferma al ribasso le stime di Bankitalia sulla mancata crescita dell'Italia


Fmi conferma al ribasso le stime di Bankitalia sulla mancata crescita dell'Italia
21/01/2019, 14:20

DAVOS (SVIZZERA) - Anche il Fondo Monetario Internazionale corregge al ribasso le sue stime sulla crescita dell'Italia nel 2019. E le sue stime ricalcano quelle della Banca d'Italia: non oltre lo 0,6%. Una stima che potrebbe abbassarsi ancora, se lo spread dovesse salire ulteriormente. E non possiamo neanche dire che la colpa è degli altri. Secondo l'Fmi, infatti, siamo noi (insieme ad una crescita della Germania prevista al di sotto del 2%) che facciamo da zavorra all'Europa. E questo ha ripercuissioni negative sulla crescita eocnomica globale. 

Tuttavia l'Fmi prevede anche diversi altri rischi per la crescita globale: dalla possibilità di una Brexit più disordinarta delle previsioni (e quindi con un crollo della crescita del Pil in Gran Bretagna) a quella di un rallentamento dell'economia cinese, ormai la più grande al mondo. Tutte ipotesi che, se si realizzassero, potrebbero rallentare ulteriormente la crescita del Pil sia dei singoli Paesi che dell'intero pianeta nel 2019. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©