Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Fmi: Italia in stagno per basso potenziale di crescita


Fmi: Italia in stagno per basso potenziale di crescita
03/10/2009, 16:10

Ajai Chopra, vicedirettore del Dipartimento europeo del Fondo monetario internazionale, ha dichiarato che i problemi dell’Italia dipendono dal basso potenziale di crescita dell’economia.

Durante la conferenza stampa di presentazione del Rapporto regionale sull’Europa, il vicepresidente ha esaminato che nel corso dell'ultimo decennio l'Italia ha visto declinare la produttività, ristagnare i redditi e allargare ulteriormente il gap di competitività.
“Per questo” – ha continuato –“bisogna agire con molta più forza per affrontare gli impedimenti strutturali alla crescita che gravano sull'economia italiana. Per quanto riguarda l'Europa, il Rapporto dell'Fmi sottolinea che la recessione mostra segni di aver toccato il fondo. Ma la ripresa rimarrà lenta e fragile".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©