Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

FONDI EUROPEI: DALLA BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI 250 MLN DI EURO PER LA REGIONE CAMPANIA


FONDI EUROPEI: DALLA BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI 250 MLN DI EURO PER LA REGIONE CAMPANIA
19/07/2008, 13:07

 

Il Consiglio di amministrazione della Banca Europea degli Investimenti (BEI) ha deliberato di concedere alla Regione Campania un prestito che potrà essere utilizzato fino a un miliardo di euro in tranche non superiori a 250 milioni di euro per volta.

 
Il finanziamento servirà ad anticipare le risorse necessarie per realizzare gli interventi previsti dal Programma Operativo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) per gli anni 2007-2013. In particolare, saranno finanziati gli investimenti del FESR in Campania per l’ambiente e il turismo, per l’accessibilità e i trasporti, per lo sviluppo urbano e la qualità della vita, nonché per altri interventi del FESR da concordare tra la Regione e la BEI.
 
Il prestito, della durata di 25 anni, prevede un periodo di preammortamento di 5 anni durante i quali la Regione ha facoltà di non pagare alcuna rata. Il tasso d’interesse che la Banca Europea degli Investimenti praticherà sul prestito è estremamente favorevole, inferiore ai tassi di mercato applicati da banche private per prestiti analoghi, essendo la BEI una banca pubblica di cui sono azionisti i 27 Stati membri dell’Unione Europea.
 
“Il prestito che la BEI concede alla Regione Campania - ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio Mariano D’Antonio - è motivo di grande soddisfazione per gli amministratori regionali e soprattutto per la comunità che rappresentiamo. È una decisione – ha proseguito D’Antonio - che convalida gli sforzi da noi compiuti nell’approvare nei mesi scorsi le linee guida del programma di sviluppo regionale contenute nel FESR e recepite dalla Commissione di Bruxelles. Il prestito è una patente di affidabilità che ci viene concessa da una banca la quale esprime la volontà degli Stati membri dell’Unione Europea allargata. Accresce perciò la reputazione della Regione Campania agli occhi della comunità internazionale. Le condizioni del prestito, del tutto favorevoli, permettono di accelerare gli investimenti in infrastrutture e nell’offerta di servizi collettivi sostenendo oneri finanziari sensibilmente ridotti.”
 
Il finanziamento della BEI è stato concesso dopo un negoziato svoltosi negli scorsi mesi, nel corso del quale una delegazione di funzionari della banca, composta da esperti di diverse nazionalità, ha verificato il programma d’investimenti del FESR e i conti finanziari della Regione Campania in un confronto con un gruppo di lavoro di dirigenti regionali coordinato dall’assessore al Bilancio.
Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©