Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Finanziati cinque progetti

Giunta Regionale stanzia 3,3 milioni per l'area Stabiese


Giunta Regionale stanzia 3,3 milioni per l'area Stabiese
23/05/2009, 12:05

La giunta regionale della Campania, su proposta del presidente Antonio Bassolino, ha deliberato lo stanziamento di 3 milioni e 300 mila euro per l’area Torrese – Stabiese.

Le risorse sono destinate a finanziare ulteriori interventi che la Tess Costa del Vesuvio ha proposto nel perseguimento degli obiettivi di sviluppo dell’area.

Questi i progetti per i quali è stato richiesto il finanziamento:

●“Vivere la città di Torre Annunziata, II annualità” e “Castellammare città mia”, a sostegno dell’occupazione. I due progetti prevedono il coinvolgimento di oltre 80 lavoratori della ex Metalfer e di circa 100 dell’Avis per la riqualificazione territoriale dei due comuni vesuviani;

●“I Giardini del tempo”, che punta a realizzare un parco a tema sull’evoluzione nel tempo dei giardini, con l’obiettivo di farne un attrattore turistico culturale;

●“Sportello Info-Paser” di comunicazione e marketing territoriale per la promozione di azioni di sviluppo a livello locale;

●“Il Vesuvio e la sua costa, dal mare al vulcano tra arte, cultura e sapori”, per favorire la reindustrializzazione;

●“Governance sostenibile dei rifiuti”, per la rimozione degli ostacoli esistenti all’insediamento di iniziative imprenditoriali.

La Tess, società di cui la Regione Campania è socio di maggioranza, è il soggetto designato dalle parti, in seguito all’approvazione del contratto d’area sottoscritto presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ad effettuare attività di monitoraggio sull’attuazione degli interventi e a formulare proposte progettuali.

Gli obiettivi del contratto d’area sono i seguenti:

● favorire l’insediamento di nuove iniziative imprenditoriali anche mediante il recupero di aree altrimenti inutilizzate;

● sostenere la reindustrializzazione, anche attraverso la riconversione dell’apparato produttivo esistente;

● promuovere azioni di sviluppo a livello locale e a sostegno dell’occupazione e della ricollocazione dei lavoratori;

● rimuovere gli ostacoli esistenti all’insediamento di nuove iniziative imprenditoriali.

Nei giorni scorsi ho scritto al presidente del Consiglio – sottolinea il presidente Bassolino – per chiedergli di convocare un tavolo di lavoro con i ministeri e gli altri organismi interessati affinché si valutino le iniziative di intervento da intraprendere per fronteggiare l’emergenza economica e rimettere in moto l’economia nell’area torrese-stabiese.

“Il governo deve fare la sua parte. Per quanto ci riguarda, oggi investiamo risorse importanti per progetti di sviluppo in grado di rilanciare questo territorio e per raggiungere gli obiettivi che le istituzioni ai vari livelli e le parti sociali si sono dati con la stipula del contratto d’area”, conclude Bassolino.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©