Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

I soldi arriveranno entro la data fatidica del 19 maggio

Grecia: ok dei ministri UE al prestito di 43 miliardi


Grecia: ok dei ministri UE al prestito di 43 miliardi
03/05/2010, 09:05

BRUXELLES (BELGIO) - Ok dei Ministri economici dell'Unione Europea al prestito di 43 miliardi di euro per la Grecia, prima trance di un prestito poliennale da 110 miliardi. Inoltre i ministri, durante la riunione avvenuta domenica, hanno garantito che i prestiti arriveranno entro il 19 maggio, data limite, dato che per quel giorno è previsto un grosso collocamento di titoli di Stato greci che rischiano di non avere una copertura e di non essere sottoscritti. A dare il via libera ai prestiti è stata la decisione del governo greco di variare una robusta manovra economica fatta di pesantissimi tagli ai salari pubblici, al welfare e al numero di occupati.
Ma questa scelta non è stata ben accettata dalla popolazione greca, che si è scatenata in proteste e manifestazioni, che ogni giorno invadono le vie di Atene e delle principali città greche. Ormai un cordone di poliziotti in assetto antisommossa presidia notte e giorno la zona del Parlamento greco, per fermare le manifestazioni; ed ogni giorno ci sono nuovi arrivi negli ospedali di persone ferite durante le cariche.
Il presito che è previsto è molto robusto, è pari ad oltre il 40% del Pil greco; la manovra approvata dal governo greco si stima che riduca il deficit del 10% entro due anni. Sono manovre che un'economia nazionale può reggere a stento, ed è difficile che non danneggino la struttura sociale del Paese.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©