Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Una nota emessa a sorpresa dopo cena

I Paesi europei promettono: "Aumenteremo il fondo salva-Stati"


I Paesi europei promettono: 'Aumenteremo il fondo salva-Stati'
23/09/2011, 09:09

WASHINGTON (USA) - Non devono aver digerito la cena semi-istituzionale che ieri hanno fatto, i responsabili economici dei Paesi europei che oggi si incontreranno per un G-20. E così hanno partorito un documento, diffuso nel dopocena (in Italia era già notte), nel quale hanno affermato la loro intenzione di reagire ed affrontare "le nuove sfide dell'economia mondiale". E quindi continuano: "i paesi dell'area euro stanno attuando le decisioni prese il 21 luglio 2011 e adotteranno le azioni necessarie per aumentare la flessibilità dell'Efsf e massimizzare il suo impatto per gestire il contagio entro al prossima riunione". Tradotto: si impegnano ad aumentare gli interventi del fondo salva-Stati e quindi a rimpinguarlo. Inoltre è stata avanzata l'idea di inserire anche lo yuan cinese tra le monete che formano il paniere dell'Sdr, la "moneta" virtuale su cui si basa l'Fmi.
La notizia è stata presa bene dalle bore europee, che questa mattina, all'apertura, sono quasi tutte in segno positivo, anche se di poco. Tuttavia bisogna vedere se durerà: dopo il crollo di ieri (le Borse europee hanno fatto segnare da -4 al -5%) è facile immaginare che ci saranno molti che cercheranno di monetizzare i guadagni ottenuto nei giorni scorsi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©