Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il credito napoletano riparte dalla Bcc


.

Il credito napoletano riparte dalla Bcc
30/05/2009, 14:05

E’ ormai prossima l’apertura della nuova sede della Banca di Credito Cooperativo. Sono 2.500 soci della Banca di Napoli che si sono dati appuntamento per la prima assemblea con una nuova mission: restituire alla città un istituto al suo servizio.
La Banca svolgerà la propria attività nell'area che comprende, oltre al Comune di Napoli, i Comuni di Arzano, Casandrino, Casavatore, Casoria, Cercola, Marano, Melito, Mugnano, Portici, Pozzuoli, Quarto, San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio e Volla.
Il risparmio raccolto dalle BCC sul territorio di competenza, viene destinato ad un utilizzo razionale sul territorio di raccolta e la ricchezza, quindi, resta sempre sul territorio dove è stata prodotta.
 

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©