Il governo approva il Def, ma mancano le parti programmatiche - JulieNews - 1

Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il deficit dovrebbe scendere, ma preoccupa l'Iva

Il governo approva il Def, ma mancano le parti programmatiche


Il governo approva il Def, ma mancano le parti programmatiche
26/04/2018, 16:47

ROMA - Oggi il governo ha approvato il Def, che ora passa all'esame del Parlamento. Come era stato preannunciato, il Def non contiene parti programmatiche, ma si limita ad esaminare in pratica la situazione dell'Italia nel 2017 e nel 2018. 

E così si conferma l'aumento del deficit (2,3% contro l'1,9% programmato) e la previsione a fine 2018 di un deficit dell'1,6%. La crescita del Pil prevista resta inchiodata all'1,5%, mentre nel 2019 scenderà all'1,4% e nel 2020 meno ancora: 1,3%. Naturalmente, si può sperare in un incremento dell'esportazione che aumenti il Pil, ma le previsioni di crescita europea sono in discesa per i prossimi anni. 

Resta il problema dell'Iva. Con la finanziaria approvata a dicembre 2017, l'aumento dell'Iva previsto dalle clausole di salvaguardia è stato sterilizzato fino al 31 dicembre 2018. Ma bisogna trovare entro fine anno 12 miliardi per sterilizzare quella del 2019; magari con misure stabili, che possano coprire anche una parte dei 19 miliardi che sono da coprire nel 2020. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©