Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il Ministro del Tesoro conferma: nel 2009, il PIL al -4,2%


Il Ministro del Tesoro conferma: nel 2009, il PIL al -4,2%
02/05/2009, 19:05

Alla fine anche il Ministero del Tesoro si è dovuto arrendere alla realtà dei fatti. E così per il 2009 si è ammesso che ci sarà un crollo del PIL nazionale del 4,2%, con il rapporto deficit/PIL che schizzerà al 4,6%, molto al di sopra dello sforamento che l'Unione Europea ci concede. Anche il rapporto debito pubblico/PIL salirà al 114,3%, mentre l'occupazione scenderà del 2,6% e la pressione fiscale aumenterà al 43,5%. Forse nel 2010 ci sarà una inversione di marcia, ma bisogna vedere come il tessuto sociale italiano reagirà: 600 mila nuovi disoccupati e un numero non ancora calcolato di cassintegrati significherà una battuta di arresto non da poco; e senza adeguate misure da parte del governo, sarà un serio problema.
Ma il PdL sembra non vedere cosa succede. Il vicecapogruppo al Senato del PdL Maurizio Gasparri ha assicurato che il governo ha già preso tutte le misure del caso (quali? Lo sa solo lui, ndr). Gianfranco Rotondi, Ministro per l'Attuazione del Programma, ha accusato il leader del PD Dario Franceschini di fare dell'allarmismo, per avere detto che il governo sta mentendo negando l'esistenza della crisi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©