Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma i dati restano negativi sotto ogni voce

Il Pil non scende, per la prima volta dopo 2 anni


Il Pil non scende, per la prima volta dopo 2 anni
10/12/2013, 18:24

ROMA - Secondo i dati Istat, per la prima volta, dopo otto trimestri negativi, abbiamo un trimestre a crescita zero. Infatti, il terzo trimestre del 2013 vede gli stessi dati del secondo trimestre. Ma il dato annuo resta negativo, al -1,8%, e servirà un trimestre positivo per rientrare nelle previsioni del governo. 
Un dato che però è positivo solo in apparenza. Infatti da una parte c'è il mese di agosto che ha particolarità nell'andamento tutte sue; dall'altra c'è il fatto che in questo trimestre sono aumentate le scorte, cosa che ha aiutato a mantenere in alto il Pil.
Il Ministro dell'Economia, Saccomanni, su Twitter ha scritto: "Nel quarto trimestre l'andamento del Pil sarà positivo. Con la ripartenza delle imprese potranno finalmente arrivare miglioramenti per l'occupazione". Una previsione ottimistica che non fa i conti con i dati di contorno: i consumi in calo dello 0,2% per esempio, che lasciano presagire una ulteriore contrazione del Pil nel prossimo trimestre; così come la diminuzione degli investimenti dello 0,7% non lasciano prevedere buone notizie per l'assunzione di nuovo personale. Che poi, quand'anche venisse assunto qualcuno, con un contratto precario da 500 euro al mese, quale miglioramento ci potrebbe essere all'economia nazionale?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©