Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

In due anni peggiorata situazione a Napoli ed in provincia

Imprese, è ancora crisi: persi 57mila posti di lavoro

Ma l'aumento dell'export e delle imprese fa ben sperare

.

Imprese, è ancora crisi: persi 57mila posti di lavoro
09/05/2011, 13:05

NAPOLI - Cresce dello 0,1 per cento il prodotto interno lordo della provincia di Napoli, ma il mix di criminalità, rifiuti in strada, illegalità e fase congiunturale bassa, schiaccia ancora le imprese presenti sul territorio. Negli ultimi due anni infatti si sono persi oltre 57mila posti di lavoro,  e nel corso del 2010 la riduzione di manodopera industriale ha superato le oltre 16mila unità, andando così a ridurre il tasso d’industrializzazione di un territorio che presenta già livelli inferiori al resto del Paese. A rivelarlo è il rapporto sull’economia della Provincia di Napoli della Camera di Commercio, dal quale appare evidente una fase recessiva estesa a tutti i settori produttivi. Il 2011 dunque non sarà l’anno della ripresa definitiva, anche se alcuni segnali, come l’aumento delle esportazioni (+19,4%) e la crescita del numero delle imprese lasciano ben sperare.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©