Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

IMU: seconda rata fino a 1.200 euro

La città più cara sarà Roma

IMU: seconda rata fino a 1.200 euro
01/12/2012, 10:09

ROMA – Il 17 dicembre, termine ultimo per il pagamento della seconda rata IMU, si avvicina e così l’Osservatorio periodico sulla fiscalità locale della UIL ha realizzato un’indagine per stimare quanto la tassa peserà sulle finanze dei cittadini. Dai risultati è emerso che le famiglie si troveranno a pagare una media di 136 euro per la prima casa. La città più cara sarà Roma con picchi di 470 euro. Il valore della tassa per la seconda casa, invece, sarà mediamente di 372 euro ma potrà arrivare fino ai 1.200 euro nelle grandi città. Mediamente quindi tra acconto e saldo, l’importo complessivo sarà di 278 euro per la prima casa e 745 euro per la seconda. Risulta chiaro a questo punto che le tredicesime degli italiani sono a rischio. Infatti, come la stessa UIL dichiara, gran parte delle tredicesime saranno spese per saldare l’IMU.

Secondo i dati della UIL l’aliquota media nazionale raggiungerà il 4.36 per mille sulla prima casa, aumentando del 5,6% rispetto all’aliquota base stabilita dal Governo. Per la seconda casa l’aliquota media sarà dell’8.78 per mille, 15.5% in più rispetto all’aliquota imposta dal Governo.

Guglielmo Loy, segretario confederale UIL afferma: “Da questa analisi emerge che sono 6.169 i Comuni che hanno pubblicato le delibere dell’IMU sul sito del Ministero dell’Economia e, pertanto, il nostro studio non si basa su proiezioni ma su dati reali e, cioè, su un campione che rappresenta il 76.2% del totale dei Comuni italiani”. Loy infine commenta: “Sarà un Natale amaro per lavoratori dipendenti e pensionati che dovranno far fronte alla rata di saldo dell’IMU con le tredicesime.”

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©