Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Annuncio Fiom all'indomani della comunicazione della Cigs

In arrivo biennio tragico per Fincantieri


In arrivo biennio tragico per Fincantieri
07/12/2011, 18:12

ROMA - Biennio 2012-2013 «drammatico» per gli 8.500 circa addetti del Gruppo Fincantieri. Lo sottolinea la Fiom Cgil all'indomani della comunicazione di Cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione aziendale, per un massimo di 3.200 addetti di tutti gli stabilimenti del Gruppo Fincantieri, fatta dall'azienda. I lavoratori sono pronti ad una nuova mobilitazione. La Fiom intende chiedere, inoltre, «l'immediata convocazione, da parte del Governo, della riunione del tavolo nazionale sulla cantieristica navale». «A fronte dell'esaurimento di tutti gli ammortizzatori sociali ordinari fino a qui utilizzati, oltre che per il persistente carico di lavoro legato alla situazione internazionale e alle condizioni di mercato nei settori cruise e difesa - si legge nella nota della Fiom - l'azienda ha annunciato l'intenzione di avviare un piano di riorganizzazione per tutti i siti e cantieri. Ciò comporterà la richiesta, per i lavoratori sospesi a fronte del suddetto piano, dell'intervento della Cassa integrazione guadagni straordinaria per riorganizzazione aziendale per 24 mesi, a partire dal primo gennaio 2012». Secondo la Fiom-Cgil, Fincantieri deve presentare «un piano industriale e strategico credibile e adeguato» che deve prevedere «un adeguato intervento finanziario che lo sostenga nel periodo della riorganizzazione e per gli sviluppi ulteriori del Gruppo». Nei prossimi giorni, annuncia la Fiom, si svolgeranno assemblee in tutti i siti e cantieri per informare i lavoratori su quanto sta avvenendo e per decidere le iniziative di mobilitazione finalizzate ad ottenere le condizioni necessarie per proseguire il confronto.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©