Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Piazza Affari apre con un calo dell'1,61%. Spread a 445

In calo le Borse europee e asiatiche sotto l'effetto Grecia

Rajoy: "C'è il rischio di essere tagliati fuori dai mercati"

In calo le Borse europee e asiatiche sotto l'effetto Grecia
16/05/2012, 11:05

Con la Grecia di nuovo al voto, le Borse europee stentano a decollare. I titoli di Stato dei paesi nel mirino della speculazioni continuano a scivolare giù e le quotazioni nazionali non registrano segni di miglioramento. Il mercato dei titoli di Stato europei apre con forti tensioni: Piazza Affari segna un calo dell'1,61%, Madrid -1,70%, Francoforte -1,26%, Stoccolma -1,42%, Amsterdam -1,07%, Parigi -0,89%, Zurigo -0,13%. L'indice Stoxx 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini europei, perde circa un punto percentuale. In Italia segnano risultati poco piacevoli i titoli di Mediolanum con -4,33%, A2A - 3,80% e Banco popolare con -3,53%. Lo spread tra i Btp e i Bund tedeschi ha iniziato male intorno ai 445 punti e prosegue peggio superando quota 450, con un rendimento vicino al 6%. In Spagna le cose non vanno meglio e il differenziale con i Bonos supera i 500 punti con un rendimento del 6,45%. "Al momento c'è un rischio concreto di essere tagliati fuori dai mercati oppure di dover pagare tassi astronomici" ha detto il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy al Parlamento di Madrid.
Anche le Borse asiatiche segnano cali molto pesanti. La Borsa di Tokyo chiude in netto ribasso con l'indice Nikkei che segna un calo dell'1,12% e l'indice Msci Asia Pacific che raggruppa i maggiori titoli dell'Estremo oriente perde circa due punti percentuali. I titoli di Seul e quelli di Hong Kong scendono oltre il 3%, mentre Sidney cerca di contenere i risultati comunque negativi.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©