Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

INFLAZIONE AL 4,1%, LE ASSOCIAZIONI CONSUMATORI LANCIANO L'ALLARME


INFLAZIONE AL 4,1%, LE ASSOCIAZIONI CONSUMATORI LANCIANO L'ALLARME
31/07/2008, 13:07

La notizia che anche in Italia l'inflazione rilevata dall'ISTAT ha toccato il 4,1% ha fatto lanciare alte grida di allarme da parte delle associazioni di consumatori: Adusbef e Federconsumatori hanno fatto presente che il dato è incredibile, al di sopra di qualunque previsione. L'ADOC ricorda che il dato in realtà è sottostimato, in quanto l'inflazione reale è intorno al 7%; il che significa un danno pari a circa 1500 euro all'anno per ogni famiglia. E a dimostrazione di questo, l'ADOC fa presente altri dati, che mostrano un quadro molto preoccupante: i consumi sono calati del 5%; aumento dell'indebitamento (in media 24 mila euro per famiglia); fallimento dei saldi, che non hanno attirato molta gente; flessione delle vendite del 35%; boom dei viaggi a rate e riduzione del tempo dedicato alle vacanze.

E in tutto questo, cosa fa il governo? Basta leggere i dati contenuti nel decreto fiscale per vedere che non solo non fa nulla a favore di queste categorie di persone in difficoltà, ma prende molti provvedimenti contro: il rinnovo dei contratti bloccato all'inflazione programmata dell'1,7%; le ripercussioni sui cittadini della Robin Hood Tax anche se ancora non approvata; l'aumento di tasse pari a 5 miliardi di euro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©