Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Le banche analizzano i correntisti

Inghilterra, consumatori sotto esame

Giudicati a rischio circa 30 mila debitori

Inghilterra, consumatori sotto esame
31/08/2011, 17:08

INGHILTERRA – “Contenete le spese o perderete la casa”. Eccolo il monito che, nei prossimi mesi, due banche inglesi lanceranno ai loro correntisti affinché questi ultimi possano concentrarsi sul pagamento più importante: quello della rata del mutuo di casa o del prestito in atto con l'istituto.

Una necessita per difendersi dalla crisi economica quella messa in atto dalla Ukar (UK Asset Resolution), l'istituto statale che dal 2010 e dopo la crisi finanziaria del 2008, si occupa della gestione di due istituti di credito immobiliari, oggi, nazionalizzati come Bradford & Bingley e Northern Rock.  La banca si è impegnata a svolgere controlli diretti sui conti correnti dei debitori, per analizzarne propensione al rischio, eccesso di spesa e uso della liquidità a disposizione.

È la prima volta che ai titolari di mutui inglesi (in questo caso sono stati presi di mira quelli a interesse variabile) viene controllato il conto corrente dopo che il finanziamento è già stato erogato. Controlli del genere, sono invece di routine in fase di approvazione del prestito.

A rischio sono stati giudicati dall’istituto circa 30mila debitori, che a ritmo di 2mila a settimana verranno avvertiti telefonicamente. Ma non solo la Ukar consiglierà loro anche sulla revisione delle priorità di spese familiari.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©