Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

INIZIANO GLI ACQUISTI DI NATALE, MA A RATE


INIZIANO GLI ACQUISTI DI NATALE, MA A RATE
24/11/2008, 09:11

La tendenza è iniziata a Napoli: gli acquisti di Natale vengono fatti adesso, prenotando il regalo (di solito viene fatto per i giocattoli) e versando un acconto, per poi pagare il saldo una volta ricevuta la tredicesima. D'altronde, vista la ridotta disponibilità di denaro, è questa la strada che si può intraprendere per cercare di coniugare regali e portafoglio. Ma nonostante questo, si prevede un calo nel giro di affari natalizio di quasi 400 milioni di euro. Tra questi regali, sono in aumento quelli tecnologici, in riduzione quelli alimentari e legati all'abbigliamento, meno utili e durevoli dei primi.

Ma è probabile che tutti gli acquisti di Natale seguano questa tendenza, visto che, col calo delle disponibilità economiche medie, diminuisce anche la possibilità di usare soldi inutilmente. In questo senso la proposta del'ADOC, che chiede di anticipare i saldi a prima di Natale, in modo da consentire di dare un po' di ossigeno all'economia, consentendo alle persone di spendere e ai negozi di incassare un po' più del previsto. Anche se negli ultimi due anni i periodi di saldi hanno visto più persone intente ad informarsi sui prezzi dei capi di vestiario che a comprare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©