Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Le condizioni di mercato non sono favorevoli

Intesa San Paolo congela le quotazioni Banca Fideuram


Intesa San Paolo congela le quotazioni Banca Fideuram
22/06/2010, 18:06

Intesa Sanpaolo congela la quotazione di Banca Fideuram. Lo hanno comunicato le due società in una nota congiunta arrivata alla vigilia della data prevista per il completamento della procedura propedeutica all'ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie di Banca Fideuram in Borsa e alla pubblicazione del prospetto dell'offerta pubblica di vendita. La motivazione è nelle condizioni di mercato non favorevoli. Intanto la banca guidata da Corrado Passera ha annunciato la finalizzazione delle cessione a Credit Agricole dell'intera quota, pari all'80%, detenuto dal gruppo, nella Cassa di Risparmio della Spezia e di 96 sportelli. Corrispettivo in contanti di 740 milioni per una plusvalenza netta di circa 215 milioni. La cessione avrà un effetto positivo di 20 centesimi sul Core Tier 1 (il coefficiente che misura il grado di patrimonializzazione della banca ndr.). I 96 sportelli del gruppo Intesa Sanpaolo ceduti sono situati prevalentemente aree limitrofe a quelle di attuale insediamento del gruppo Crédit Agricole in Italia, di cui 3 in Liguria, 28 in Lombardia, 1 in Piemonte, 15 in Veneto, 18 in Toscana, 4 in Umbria e 27 nel Lazio. La congruità dell'importo concordato, precisa una nota, è stato avvalorato da Deutsche Bank in qualità di esperto indipendente. Intesa Sanpaolo precisa che la compravendita si configura come operazione con parte correlata, poiché il Credit Agricole detiene il 5,163% del gruppo italiano. La banca è stata assistita nell'operazione da Leonardo & Co e Banca Imi come advisor finanziari e da Pedersoli e Associati come consulente legale. L'operazione verrà perfezionata all'ottenimento delle necessarie autorizzazioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©