Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Invariato il dato mensile

Istat: 2012-2013, aumento retribuzione su base annua


Istat: 2012-2013, aumento retribuzione su base annua
29/04/2013, 10:59

MILANO- l’Istat ha comunicato i dati relativi ai primi mesi del 2013 comparandoli con quelli dello scorso anno. Ovvero, le retribuzioni sono ferme su base mensile e in crescita dell'1.4% su base annua. Per i numeri relativi al mese di marzo, l'indice delle retribuzioni contrattuali è restato invariato rispetto a febbraio ed ha presentato una crescita dell'1,4% rispetto a marzo 2012. Per il primo trimestre del 2013 la retribuzione è cresciuta dell'1,4% in riferimento a quello dell’anno scorso.
Per i principali macrosettori, a marzo le retribuzioni orarie contrattuali annotano un incremento tendenziale dell'1,8% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione.  Sempre a marzo, i mesi di attesa per i lavoratori con il contratto scaduto sono in media 28,8, in aumento rispetto all'anno precedente (27,0). L'attesa media calcolata sul totale dei dipendenti è invece di 11,8 mesi, in aumento a confronto con dodici mesi prima (8,9). 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©