Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Calo del 10% della Cig rispetto all'anno scorso

Istat: cala cassa integrazione, ma aumentano i fallimenti


Istat: cala cassa integrazione, ma aumentano i fallimenti
06/12/2010, 15:12

ROMA - C'è poco da fare: quello che guadagni da una parte, lo perdi dall'altra, sicchp alla fine il saldo è sempre negativo. E' quello che dicono i dati Istat: per la prima volta da due anni a questa parte è calata la cassa integrazione guadagni: 90 milioni di ore a novembre, contro i 98,6 milioni del novembre 2009 e i 100 milioni dell'ottobre 2010. Si tratta di dati in miglioramento rispetto a solo un anno fa, che dimostrano come in qualche maniera un accenno di ripresa c'è nella grande industria, l'unica che può ricorrere a questo ammortizzatore sociale. Ma resta elevatissimo il numero di aziende fallite: oltre 2000 procedure fallimentari aperte tra luglio e settembre 2010. I fallimenti sono maggiori tra le società di capitale (+27% rispetto ad un anno fa) che non tra quelle di persone (+17%); e solitamente sono le prime le più grandi e quelle con più dipendenti. La cosa più grave è che questo aumento è localizzato nel Mezzogiorno, che ormai vede quasi lo stesso numero di fallimenti del Nord Italia, pur avendo un numero di aziende molto più piccolo. E quindi ogni fallimento incide di più

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©