Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma il dato congiunturale è ancora negativo

ISTAT conferma: +0,6% del PIl nel terzo trimestre


ISTAT conferma: +0,6% del PIl nel terzo trimestre
10/12/2009, 11:12

ROMA - L'Istat ha confermato le anticipazioni di alcune settimane fa: in Italia il Pil nel terzo trimestre del 2009 è saluto dello 0,6%. Un dato positivo minimo, ma comunque migliore dei dati negativi che ci hano afflitto dal secondo trimestre del 2008. Anche perchè questa lieve inversione i tendenza non basta a cancellare il segno meno dal dato congiunturale (cioè il Pil rapportato a quello del terzo trimestre 2008) che ci dà un calo del 4,6%. L'unico dato incoraggiante che ci propone l'Istat è l'aumento della spesa dei consumatori (+0,4%), che può essere un buon volano per la crescita di tutta l'economia. Naturalmente lo è se questoaumento di spesa è distribuito su tutto il territorio (cosa che non è, sempre secondo i dati Istat) e per tutte le classi sociali in maniera abbastanza uniforme. In realtà appare abbastanza evidente che questo aumento va collegato al fatto che nel terzo trimestre ci sono i mesi di luglio e agoto, periodi in cui il numero dei turisti e dei giorni delle vacanze aumenta; di conseguenza aumentano anche le spese per cui magari si è risparmiato un anno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©