Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Nel solo mese di giugno calo considerevole: da 86,5 a 85,3

Istat: crolla la fiducia dei consumatori. Minimo record

Scendono giudizi e aspettative sulla situazione economica

Istat: crolla la fiducia dei consumatori. Minimo record
22/06/2012, 10:06

ROMA - È ancora in netto calo la fiducia dei consumatori, che nel solo mese di giugno scende ad un minimo record: secondo l’indice calcolato dall’Istat, si è di fronte al valore più basso dal 1996, sceso da 86,5 a 85,3. Secondo quanto rilevato dall’Istat, inoltre, ad essere in calo sono anche il clima economico generale (passato da 64,2 a 59,7), l’indicatore riferito al clima futuro (passato da 75,7 a 72,9), e, seppur in maniera ridotta, quello relativo alla situazione corrente (passato da 96,4 a 95,5).
I giudizi e le aspettative sulla situazione economica dell’Italia sono in peggioramento: il saldo dei primi scende leggermente (da -140 a -141), mentre quello relativo alle aspettative registra un calo marcato (da -81 a -92). Aumenta il saldo relativo alle attese sulla disoccupazione (da 114 a 121). Il saldo dei giudizi sulla situazione economica della famiglia è in lieve miglioramento, mentre per le aspettative si registra una diminuzione. Peggiorano i giudizi sull’opportunità attuale del risparmio, ma migliorano le attese sulle possibilità future. A livello territoriale il clima di fiducia migliora lievemente al Centro e diminuisce nel resto del Paese.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©

Correlati