Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il crollo maggiore è nel settore auto: - 14%

Istat: crollo del fatturato industriale a gennaio, -4,9%


Istat: crollo del fatturato industriale a gennaio, -4,9%
19/03/2012, 10:03

ROMA - Non che ce ne fosse bisogno, ma anche l'Istat conferma che le cose vanno male in Italia, dal punto di vista economico. I dati sul fatturato industriale a gennaio mostrano - rispetto a dicembre 2011 - un forte calo del fatturato: -4,9%, frutto dell'unione tra il -5,2% della produzione interna e il -4,5% di quella diretta sul mercato estero. Il calo è ancora èpiù sostanziale se il rapporto è fatto con gennaio 2011: -7,1% sul mercato interno, anche se temperato da un +1,3% su quello estero.
Il settore che va meglio è quello dei prodotti petroliferi raffinati, con un +15,8% (grazie anche ai fortissimi aumenti nei prezzi di carburante, che hanno permesso di aumentare le entrate delle società e quindi il fatturato). Quello che va peggio, la fabbricazione dei mezzi di trasporto, con un -14% (chiusura di Irisbus e forte contrazione della fabbrica Fiat di Pomigliano); il settore auto segnala un -8,8% nella produzione ed un ulteriore 6,1% di calo negli ordinativi.
Calo degli ordinativi che è molto diffuso, segno della scarsa salute della nostra economia: -7,4%, frutto della media tra il -7,6% sul mercato interno e del -7,3% su quello estero. Tra le poche eccezioni, in cui gli ordinativi salgono, c'è da segnalare quello farmaceutico, con un +6,5%

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©