Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ISTAT: FABBISOGNO STATALE - 14 MILIARDI


ISTAT: FABBISOGNO STATALE - 14 MILIARDI
02/12/2008, 09:12

Sale - in valore assoluto - il fabbisogno statale, cioè il bilancio tra entrate ed uscite dello Stato. E a novembre ha toccato i 55 miliardi di euro, contro i 41 del novembre dell'anno scorso. La forte riduzione delle entrate ha impedito di proseguire nel risanamento che ci ha consentito nel 2007 di toccare il rapporto deficit/PIL all'1,9%. E il beneficio che abbiamo ricevuto dal taglio del tasso di riferimento della BCE, e quindi il taglio dei tasi di interesse sui titoli di Stato, non è bastato a compensare. Ciò nonostante, visto che si prevede a breve un ulteriore taglio dei tassi della BCE - da 0,50% a 0,75% - c'è speranza di un colpo di coda nel finale dell'anno.

In realtà, anche se è comodo dare la colpa alla crisi internazionale, osservando l'andamento del fabbisogno pubblico si vede che c'è stato un fortissimo calo delle entrate, perchè sta aumentando l'evasione, dopo i provvedimenti del governo che hanno diminuito l'utilizzo di stumenti antievasione, come il divieto di usare contanti per i grossi pagamenti ai professionisti e la non trasferibilità degli assegni. Inoltre, sono stati ridotti i mezzi a disposizione della Guardia di Finanza per i controlli, e questo aumenta la possibilità di evasione fiscale. Certo, poi c'è anche la contrazione degli affari a causa non della crisi, che paradossalmente ci ha toccato pochissimo finora, ma della pervicace decisione dei governi Berlusconi di diminuire il potere di acquisto dei salari; decisione che ormai si sta rivelando insostenibile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©