Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ISTAT: il PIL in Italia anche nel secondo trimestre è al -6%


ISTAT: il PIL in Italia anche nel secondo trimestre è al -6%
07/08/2009, 11:08

Per il secondo trimestre consecutivo il PIL italiano è calato del 6%. Non succedeva da 30 anni ed è un chiaro simbolo di come l'economia italiana sta risentendo della crisi ben al di là delle dichiarazioni del governo e dei suoi esponenti. Il valore acquisito per il 2009 (cioè il valore che assumerebbe il PIL se nel resto dell'anno la variazione fosse zero) è un -5,1%, (-6% sia nel primo che nel secondo trimestre) a confronto del -5,2% previsto dal governo nel DPEF. In altri termini, per rispettare quei dati - che già sono enormemente negativi - dovremmo avere un saldo nella seconda metà dell'anno di un PIL che cali del -0,1%. In pratica, dal primo luglio dovrebbe essere partita una ripresa economica a razzo, che risani tutto il cammino perso finora. Ma basta guardare quello che sta succedendo alla INNSE di Milano, o a L'Aquila, dove l'economia è ferma, per vedere che così non è.
Certo questi sono i dati provvisori; i definitivi saranno resi noti tra un mese. Ma la differenza potrà essere di un decimo o due; non molto differente da così, quindi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©