Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ISTAT, INFLAZIONE +2,1%


ISTAT, INFLAZIONE +2,1%
31/10/2007, 11:10

 L' Istat ha comunicato che il tasso d' inflazione ad ottobre ha registrato una variazione pari a +2,1% annuale. Il tasso di variazione mensile corrisponde a +0,4%.

UE-13: STIMA EUROSTAT, INFLAZIONE OTTOBRE SALE AL 2,6
Inflazione ancora in salita nella zona dell'euro: secondo la stima flash di Eurostat, il tasso di inflazione in ottobre salirà al 2,6%, contro il 2,1% di settembre e l'1,7% di agosto. Il dato ufficiale sarà pubblicato il 15 novembre prossimo. La stima flash è considerata affidabile: negli ultimi due anni in 17 casi l'anticipazione è stata esatta e in altre sette volte si sono verificate differenze dello 0,1%.

UE-13: DISOCCUPAZIONE, IN CALO AL 7,3% IN SETTEMBRE
Il tasso di disoccupazione nella zona dell'euro è sceso al 7,3% in settembre. In agosto era stato del 7,4% mentre nel settembre 2006 aveva raggiunto l'8,1%. Lo rende noto Eurostat, l'ufficio europeo di statistica, che per l'Ue-27 indica un tasso, sempre per il mese di settembre, al 7% contro il 7,1% di agosto e l'8% del settembre 2006. In settembre, il tasso più basso di disoccupati è indicato in Olanda (3,1%) e in Danimarca (3,3% in agosto), mentre quello più alto è stato registrato in Slovacchia (11,1%) e in Polonia (8,8%). Per l'Italia è indicato il dato del secondo trimestre dell'anno pari al 5,9%. Su base annua, 23 Paesi Ue hanno registrato una diminuzione del loro tasso di disoccupazione, tre un aumento mentre in Lussemburgo il dato è rimasto stabile. Il calo più consistente si è verificato in Polonia (dal 12,9% all'8,8%) e in Lituania (dal 6% al 4,1%), mentre l'aumento più significativo è indicato in Irlanda (da 4,1% a 4,8%) e in Portogallo (dal 7,6% all'8,3%). Il tasso di disoccupazione maschile, sempre in settembre rispetto allo stesso mese del 2006, è diminuito dal 7,2% al 6,6% nella zona dell'euro e dal 7,4% al 6,5% nell'Ue-27. Il tasso di disoccupazione femminile è passato invece dal 9,2% all'8,3% nella zona dell'euro e dall'8,7% al 7,7% nell'Ue-27. Per quanto riguarda i giovani al di sotto dei 25 anni, la disoccupazione è stata del 14,9% nella zona dell'euro e del 15,1% nell'Ue-27 rispettivamente contro il 15,9% e il 16,9% del settembre 2006. Il tasso più basso è stato registrato in Olanda (5,6%) e Danimarca (6,5% in agosto), mentre quelli più elevati in Grecia (22,9% secondo trimestre 2007), Francia (21,6%), Romania (19,6%) e Polonia (19,2%). Secondo le stime di Eurostat, in settembre nell'Unione erano disoccupati 16,7 milioni di uomini e di donne (18,8 mln in settembre 2006), di cui 11,2 milioni nella zona dell'euro (12,2 in settembre 2006). Nello stesso mese negli Usa il tasso di disoccupazione è stato del 4,7% e in Giappone del 4,0%. 
(Fonte:ansa.it)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©