Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Si tratta di due segnali pesanti per l'economia italiana

Istat: la disoccupazione giovanile vola oltre il 28%

Anche l'inflazione continua a salire

Istat: la disoccupazione giovanile vola oltre il 28%
29/04/2011, 11:04

ROMA - Peggiorano le condizioni economiche dell'Italia, secondo i dati Istat. La disoccupazione sale a marzo all'8,3%, dopo una piccola flessione registrata a febbraio; ma l'aspetto più grave è la disoccupazione giovanile (tra i 15 e i 24 anni), che tocca il 28,6%, con un aumento dello 0,3% rispetto a febbraio e dell'1,3% rispetto a marzo del 2010. SI tratta ancora una volta di un dato altissimo, a cui non sembra esserci l'intenzione di porre rimedio.
Nè vanno meglio i dati sul fronte dell'inflazione, che continua a crescere sempre più. Ad aprile ha toccato, in base ai dati provvisori (i definitivi arrivano nel mese successivo) il 2,6%, in aumento rispetto al 2,5% di marzo, con un aumento dello 0,5% rispetto ai prezzi riscontrati a marzo. Si tratta  di un livello mai raggiunto dal novembre 2008, cioè da quando è cominciata la crisi che, col crollo del prezzo del petrolio e col blocco delle esportazioni fece praticamente bloccare l'aumento dei prezzi causati dall'inflazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©