Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Istat: Pil nel 2012 al -2,2%, nel 2013 già acquisito un -1%


Istat: Pil nel 2012 al -2,2%, nel 2013 già acquisito un -1%
14/02/2013, 16:54

ROMA - L'Istat ha reso noti i dati preliminari sull'andamento del Pil nel 2012. E sono dati che confermano la recessione: -2,2%, contro una previsione di circa l'1% fatto un anno fa. Un peggioramento causato dalle politiche di "austerità" del governo Monti che hanno massacrato l'economia italiana ed aumentato la disoccupazione. QUesto dato inoltre ha permesso di calcolare la cosiddetta crescita (o meglio decrescita, nel caso italiano) acquisita, cioè quella che si avrebbe se nel 2013 avessimo una crescita zero: la decrescita è pari al -1%. Questo significa che, per raggungere l'obiettivo previsto dal governo Monti, di una decrescita nel 2013 limitata allo 0,5%, c'è bisogno che l'economia nazionale cresca molto velocemente dal -0,7% registrato nell'ultimo trimestre del 2012. 
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©