Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

ISTAT: rapporto deficit/PIL 2008 al 2,7%


ISTAT: rapporto deficit/PIL 2008 al 2,7%
22/04/2009, 12:04

Sono stati pubblicati i dati definitivi dell'ISTAT sul bilancio pubblico nazionale: nel 2008 il rapporto deficit/PIL ha raggiunto il 2,7%, più alto del 2,6% previsto dal governo e pari a quasi al doppio dell'1,5% del dicembre 2007. In cifre, si tratta di 49,2 miliardi di euro di deficit. Un deficit che è previsto in aumento al 3,7% nel 2009, pari a 57,6 miliardi, anche considerando il previsto crollo del nostro PIL al -3%.
Invece gli interessi sul debito pubblico pagati nel 2008 ammontano a circa 80 miliardi di euro, cioè circa il 5% del PIL. Quindi anche l'avanzo primario, che a dicembre 2007 era superiore al 3,5%, è stato ridotto al 2,3%.
Sono tutti segni che è facile addossare alla crisi economica, se uno non bada al fatto che la crisi ha colpito solo dopo settembre 2008, che l'Italia è stata colpita finora in maniera molto blanda e che il crollo dei tassi di interesse ci ha consentito di pagare interessi sul debito minimi, negli ultimi mesi dell'anno. In realtà, sono frutto di pessime politiche economiche adottate nella seconda metà del 2008, che hanno danneggiato i conti dello Stato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©