Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Istat, un terzo delle imprese portatore di innovazione


Istat, un terzo delle imprese portatore di innovazione
07/11/2012, 11:50

Nel triennio 2008-2010, il 31,5% delle imprese italiane con almeno 10 addetti ha introdotto almeno un'innovazione sul mercato o nel proprio processo produttivo.

L'investimento complessivo in innovazione ha raggiunto nel 2010 i 28 miliardi, con una spesa media per addetto di 7.700 euro.

E' quanto emerge dal rapporto Istat 'L'innovazione nelle imprese' nel 2008-2010. Il macrosettore piu' innovativo, con il 43,1% di imprese innovatrici, si conferma l'industria, seguito dai servizi, dove ha innovato un'impresa su quattro, e infine dalle costruzioni con un tasso di innovazione del 15,9%.

Nell'industria i settori piu' innovativi sono stati la fabbricazione di altri mezzi di trasporto (80,4%), le industrie chimiche (72,3%) e le industrie farmaceutiche (71%). Il 48,1% delle imprese innovatrici - prosegue il rapporto - ha innovato sia i prodotti sia i processi produttivi. Il 27,2% ha scelto di investire unicamente in nuovi prodotti, mentre il restante 24,7% ha adottato soltanto nuovi processi di produzione.

Oltre l'85% della spesa per innovazione e' costituito dalle attivita' di Ricerca e sviluppo (R&S) e da investimenti in macchinari e apparecchiature. Il 29,8% delle imprese innovatrici ha dichiarato di aver ricevuto un sostegno pubblico per l'innovazione.

In questo ambito la dimensione di impresa ha un ruolo rilevante: la percentuale di imprese beneficiarie di incentivi pubblici passa dal 28,5% delle piccole imprese (meno di 50 addetti) al 37% delle grandi (250 addetti e oltre).

Nel 2010 - segnala infine il rapporto Istat - la quota di fatturato che le imprese innovatrici attribuiscono alla vendita di prodotti nuovi e' pari al 24,9%, di cui circa la meta' (il 12%) e' associata alla vendita di prodotti ''nuovi per il mercato'', cioe' introdotti per la prima volta sul mercato di riferimento. 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©