Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Lenti i segnali di ripresa

Italia, economia debole rispetto Francia e Germania

Recupero "vero" ancora tutto da costruire

Italia, economia debole rispetto Francia e Germania
14/02/2014, 11:48

ROMA  - Piccoli segnali di ripersa registrati dall’Istat (Istituto italiano di statistica) che ha infatti accertato che nel quarto trimestre del 2013 anche in Italia, come sta accadendo nei paesi nostri vicini di casa, l'attività produttiva ha ritrovato un segno positivo ed è aumentata dello 0,1 per cento rispetto al trimestre precedente.  

Per il momento l'economia italiana procede a  passo di lumaca rispetto agli altri Paesi:la Francianel quarto trimestre del 2013 hamesso a segno un incremento del Pil pari allo 0,3 per cento trimestrale; quanto alla Germania, l'incremento di prodotto nell'ultimo scorcio del 2013 è stato pari allo 0,4 per cento.

Per l'Italia che ha appena chiuso un anno di pesante recessione (-1,9 per cento) e che entra nel 2014 con un effetto di trascinamento pari a zero, dunque con una ripresa acquisita nulla, come precisa l'Istat, il recupero economico "vero" è ancora tutto da costruire e le previsioni di consenso degli economisti parlano di un più 0,5 per cento per il 2014.

Nel quarto trimestre 2013, nel nostro Paese, il Pil (corretto e destagionalizzato) è aumentato dello 0,1% congiunturale, il primo rialzo dal secondo trimestre 2011, e diminuito dello 0,8% tendenziale, il calo più contenuto dal quarto trimestre 2011.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©