Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Calano anche le entrate fiscali

Italia: Pil fermo, +0,2%; vola il debito pubblico


Italia: Pil fermo, +0,2%; vola il debito pubblico
12/11/2010, 13:11

ROMA - Sono stati resi noti i dati Istat sull'andamento del Pil in Italia nel terzo trimestre. Dopo due trimestri sopra l'1%, c'è la prevista (Da Fmi e Bce, non dal governo) frenata, con un +0,2% rispetto al secondo trimestre del 2010 e un +1% rispetto al terzo trimestre 2009. Il motivo risiede nel fatto che c'è stato un sostanziale crollo del Pil ricavato dall'agricoltura, mentre industria e servizi sono aumentate, anche se di poco. La crescita acquisita del Pil - cioè quella che si avrebbe se la crescita nel quarto trimestre fosse zero - è pari all'1%. Ben altra storia in Germania, cresciuta dello 8,8 nel terzo trimestre del 2010 rispetto al trimestre precedente, con la previsione di arrivare a fine anno ad un +3,9%.
Brutte notizie anche per il debito pubblico, cresciuto secondo Bankitalia a 1845 miliardi a settembre, contro i 1843 di agosto. Continuano a calare anche le entrate tributarie, diminuite, nei primi nove mesi dell'anno, dell'1,8% rispetto allo stesso periodo del 2009.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©