Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Tra gli agevolati anche ristorazione e cura personale

Iva sull'edilizia, Tremonti: per sempre al 10%


Iva sull'edilizia, Tremonti: per sempre al 10%
10/03/2009, 17:03

L’Iva agevolata sull’edilizia è da ora permanente e non più destinata a scadere nel 2010. Lo ha detto il ministro dell’Economia nel corso della conferenza stampa al Consiglio Ecofin. La riunione ha infatti autorizzato i Paesi membri ad applicare l’Iva ridotta in alcuni settori: oltre all’edilizia usufruiranno delle agevolazioni la ristorazione, le piccole riparazioni, la pelletteria e le cure della persona.

“E’ una buona dote fiscale per la nostra nuova politica edilizia ed abitativa”, ha affermato Giulio Tremonti, commentando l’approvazione dell’Iva ridotta al 10%. Buone nuove anche sul fronte dei conti pubblici, con il bilancio che “per il 2008 chiude bene ed è già molto, nel 2009 vedremo”.

Vittorio Grilli, il direttore generale del Tesoro, nel corso della conferenza stampa con Tremonti ha ricordato che durante la riunione si sia “discusso dei programmi di stabilità di vari Paesi tra cui l’Italia” e che “il programma italiano è stato approvato con osservazioni positive, che ricordano come l’Italia abbia messo in campo manovre assolutamente in linea con i predicamenti europei”.

Rifiutandosi di commentare i nuovi dati dell’Inps, che indicato 370mila nuove domande per l’indennità di disoccupazione tra gennaio e febbraio, Tremonti ha sostenuto che i 9 miliardi di euro in più stanziati dal Governo costituiscono “una cifra sufficiente, seria e responsabile”.
 

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©