Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Parla il Presidente dell'Eurogruppo

Juncker: "Grecia non uscirà da Euro. Si a piano emergenza"

Mercoledì incontrerà Samaras ad Atene. Ok Italia e Spagna

Juncker: 'Grecia non uscirà da Euro. Si a piano emergenza'
18/08/2012, 14:49

AUSTRIA - La Grecia non uscirà dall' Euro. Ne è fermamente convintoil presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker. Le dichiarazioni di Juncker, fatte giornale austriaco Tiroler Tageszeitung Austrian, arrivano alla vigilia di nuovi colloqui ad Atene con le autorità greche, previsti per mercoledì. ''Non penso che si verificherà un'uscità della Grecia dall'Euro - ha detto Juncker - se la Grecia rifiutasse un consolidamento del bilancio e delle riforme strutturali, allora dovremmo considerare la questione. Siccome credo che la Grecia intensificherà gli sforzi per adempiere i suoi obblighi, non ci sono ragioni per credere che sia possibile lo scenario di una sua uscita''.

SI A PIANO EMERGENZA - "I rischi politici sono imprevedibili". La frase basta a far capire tutto. Juncker mette la sua parola sulla possibile salvezza della Grecia, ma non scongiura una possibile debacle dell'Eurozona. "Un piano di emergenza? Sarebbe da stupidi non pensarci".

OK ITALIA E SPAGNA, MA MERCATI INGIUSTI -
"Non c'e' alcuna ragione di dubitare della volontà di consolidamento fiscale di Italia e Spagna. Ambedue i Paesi hanno applicato importanti misure di consolidamento, però sono trattate dai mercati finanziari come se non avessero fatto nulla", ha detto Juncker. il presidente dell'Eurogruppo ha poi affermato che i mercati sono ingiusti con Italia e Spagna: "I tassi di interesse al di sopra del 7% sono molto alti. Nella situazione attuale sono ingiusti. Il consolidamento fiscale richiede riforme strutturali e politiche orientate alla crescita". 

SUMMIT
- Le certezze del presidente dell'Eurogruppo fanno ben sperare per l'appuntamento di mercoledì ad Atene con il premier greco Antonis Samaras, che poi a sua volta andrà venerdì a Berlino per incontrare Angela Merkel e l'indomani a Parigi da Francois Hollande. La cancelliera tedesca e l'esponente francese, invece, si incontreranno giovedì mattina. 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©