Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Si legge nel Bollettino Economico

La Banca d'Italia stima un calo del Pil del 2,1%


La Banca d'Italia stima un calo del Pil del 2,1%
18/01/2013, 14:57

ROMA  -  Si legge nel Bollettino Economico,  che  la Banca d'Italia,  stima un calo del Pil del 2,1% nel 2012 e rivede al ribasso le previsioni per il 2013.

Il Pil scenderà dell'1% e non del 0,2% come stimato precedentemente per il "peggioramento del contesto internazionale e del protrarsi della debolezza dell'attività nei mesi più recenti".

Il balzo dello spread di luglio 2011 e le manovre di correzione seguite per evitarne "un incontrollato peggioramento" hanno causato il -2,1% del Pil 2012, sottolinea Bankitalia, secondo cui il caro spread e il successivo aumento del costo del credito si sono “mangiati” un punto di Pil.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©